I vini Venezia DOC, una grande famiglia

La denominazione Venezia DOC

Venezia DOC è la denominazione che tutela e promuove i vini di Venezia, simbolo dell’arte, della storia, della tradizione e della cultura di una città sede in passato di una Repubblica Marinara, la Serenissima Repubblica di Venezia.
Questa era conosciuta e lo è tutt’ora per l’impegno nella produzione di vini di elevata qualità che raccontino nel calice un passato ben radicato, ma proiettato al futuro. Venezia DOC tutela diverse espressioni di vino, motivo per cui si può parlare dei vini Venezia DOC, una grande famiglia.
Questi si rifanno alla sua tradizione, anche in termini di vitigni, quali la Glera, il Verduzzo, il Raboso piave e il Raboso veronese e altri che sono frutto della grande raccolta che hanno fatto i viticoltori Veneziani tra cui il Merlot, il Pinot grigio, il Cabernet franc, il Cabernet Sauvignon e lo Chardonnay nelle colonie della Repubblica nei suoi mille anni di storia. Oggi alcuni di questi sono inoltre visibili presso il Vigneto-Giardino, presso il Convento dei Frati Carmelitani Scalzi di Venezia, poichè oggetto di attività di recupero e valorizzazione del Consorzio Vini Venezia.
Questi vitigni sono oggi parte dei vini Venezia DOC.

 Lo Spumante Venezia DOC

Lo Spumante Venezia DOC racchiude il brio e la vivacità del vivere veneziano. Giallo paglierino luminoso, si apre con note floreali di biancospino e glicine per poi far sentire profumi fruttati di mela verde e renetta, fresca e croccante; a volte presenta sentori di frutta tropicale in funzione delle varietà impiegate. In bocca la freschezza è equilibrata dalla rotondità e dalla piacevole beva con una bollicina che disseta e ristora.

 

Il Pinot Grigio Venezia DOC

Il Pinot grigio rappresenta una delle migliori espressioni del potenziale viticolo della Venezia DOC. Si presenta con un colore che varia dal giallo paglierino al più moderno rosa chiaro, tendente al blush, per merito della macerazione delle bucce con il vino. Si presenta con spiccate note floreali e fruttate in cui si riconoscono fiori di sambuco e di ginestra, seguiti da pera Williams ed ananas, talvolta accompagnati da profumi terziari se viene effettuata anche una sosta in botte. Un Vino nobile e di buona struttura da bere fresco e giovane ma che si presta anche ad un discreto affinamento.

Lo Chardonnay Venezia DOC

Lo Chardonnay Venezia DOC è caratterizzato da un colore giallo paglierino intenso, con riflessi dorati, e una luminosità calda ed intensa. Al naso ci regala sentori fruttati di banana, pesca ed ananas su sottofondo minerale con leggeri ricordi di fiori selvatici. In bocca risulta avvolgente, elegante, ben equilibrato tra morbidezza e freschezza e con una sapidità contenuta. Parla delle terre in cui è coltivato, accarezzato dal sole e dalla brezza che arriva dal vicino mare.

 

Il Rosé Venezia DOC

Il Rosé Venezia DOC, realizzato con le uve di vitigni autoctoni, ammalia fin dal colore: un rosa che va dal rosa cipolla chiaro o al colore della pesca, fino ad arrivare al melograno, con una piacevole luminosità. L’assaggio si apre con note floreali di roselline e fiori selvatici, per poi cedere il passo a profumi fruttati di ananas, marasche (ciliegie selvatiche) e frutti di bosco. Le bollicine vivaci ed eleganti prolungano anche in bocca queste sensazioni con un finale piacevolmente amaricante.

 

Il Merlot Venezia DOC

Il Merlot Venezia DOC ha una colorazione rosso rubino intenso, vivace, piacevole. Ci colpisce con il profumo di piccoli frutti rossi di bosco e ciliegie, danno spessore le note vegetali di erba appena tagliata, un leggerissimo sentore di peperone verde e infine un sottofondo minerale. L’assaggio è piacevole, non aggressivo, con tannini rotondi ed eleganti, equilibrata sapidità. Normalmente viene vinificato e affinato in acciaio, perciò conserva le sue caratteristiche varietali e minerali; ne risulta così un vino più fine, fresco e piacevole.

 

Quando assaggiare i vini Venezia DOC?

I vini Venezia DOC sono l’ideale con le ricette tipiche della tradizione veneziana, quali i “fritoin” veneziani, costituiti da pesce fresco di giornata pescato dal Mare Adriatico, fritto in olio leggero. All’interno vi si possono trovare anche le “schie” gamberetti piccolissimi da mangiare con il loro guscio croccante.

 

Un altro esempio di ricetta tipica di Venezia è il baccalà mantecato, una versione particolare e unica dello stoccafisso preparata con olio extravergine di oliva, solitamente servita su crostini di pane come antipasto (lo si trova spesso negli aperitivi serviti nelle osterie veneziane, i “bacari”) ma anche servita come secondo piatto.

Un’altra occasione per gustare i vini Venezia DOC è quando si ha voglia di assaporare i gusti di Venezia, città romantica per eccellenza che fa riscoprire tanti ricordi in noi e al tempo stesso ci invoglia a visitarla, per il suo fascino unico nel Mondo, con gli amici, con i parenti, con le persone a cui vogliamo bene.

 

 

Credits: Foto e Testi Consorzio Vini Venezia