L’importanza della vista nella degustazione di un vino Venezia DOC

L’importanza della vista nella degustazione di un vino Venezia DOC è un fattore che non va trascurato. L’esame visivo di un vino Venezia DOC, ci fornisce molte informazioni riguardo le sue caratteristiche.

La vista, un senso fondamentale nella vita di tutti i giorni

La vista ricopre un ruolo importante nella vita di tutti i giorni: ci permette di osservare i colori della realtà, di apprezzare le diverse sfumature della natura e i colori del vino.
La nobile bevanda, espressione della natura e dei vigneti dai quali provengono le uve con cui è prodotto, rispecchia i colori che possiamo vedere tutti i giorni, dal giallo della paglia, fino al rosso rubino scuro, (come quello di alcuni frutti che mangiamo tutti i giorni, come le more), passando per il dorato e il rosato dell’ambra e la tinta dei fiori di pesco.

mescita vino

L’importanza della vista nella degustazione di un vino Venezia DOC

La vista nella degustazione di un vino Venezia DOC rappresenta un esame importante per la sua valutazione, potendo capire subito se si tratta di vino rosso, rosato oppure bianco. L’analisi di un vino comincia già prima: al momento di versarlo, bisogna guardare come cade nel bicchiere; questo aspetto ci fornisce informazioni sulla densità, quindi ricchezza di componenti secondarie in grado di influenzarne l’aroma, i profumi, la struttura.

Il colore è sempre un piacere per gli occhi: i vini Venezia DOC hanno tinte che variano dal giallo paglierino più o meno carico, a seconda della tecnica enologica impiegata, fino al rosso con i riflessi violacei e a tratti granati del Venezia DOC rosso Riserva, che affina in legno per un periodo non inferiore ai 24 mesi.

Elemento importante è la lucentezza del vino: la luminosità farà capire se il vino ha buona acidità e quindi freschezza, che ne garantiranno ancora una buona conservazione nel tempo.
Proprio la conservazione nel tempo influisce sulla maturazione di un vino: i vini bianchi tenderanno ad avere un colore tendente al dorato e i vini rossi verso il granato, a ricordare che il vino è una materia viva, che evolve nel tempo e che sa regalare emozioni diverse con il progredire degli anni, emozioni che ricordano la Venezia enologica di ieri e di oggi.

 

I vini spumanti Venezia DOC

Nel caso di vini spumanti, come il Venezia DOC Spumante e il Venezia DOC Spumante Rosé, è importante osservare la spuma, che è segno tangibile dell’uso della tecnica della spumantizzazione, nel caso dei vini Venezia DOC, con il metodo Martinotti.
Infine, la finezza delle bollicine e la catena lunga che si sviluppa dalla base del calice fino la sommità indica che ci si trova davanti ad un vino di pregio, come i vini spumanti Venezia DOC.

Volete scoprire di più sui vini Venezia DOC? Vi consigliamo di seguire i prossimi articoli sui vini Venezia DOC su questo Magazine, seguire i social ai profili Instagram, Facebook e Twitter DOC Venezia.

Nel frattempo potente sempre degustarli assaporando il gusto della tradizione enologica di Venezia.